Archivio per la categoria ‘Mobilità’

Con Nissan Rogue Warrior si scalano pendii innevati alla velocità massima di 100 km/h

Un cingolato per affrontare neve e ghiaccio può sempre venire utile in montagna, soprattutto se i fiocchi cadono in quantità copiose. Al Salone internazionale dell’Auto di Montréal, in Québec (Canada), Nissan ha presentato la nuova concept car Rogue Warrior basata su una Rogue di serie ma equipaggiata con quattro organi meccanici al posto delle ruote, che permettono a questo speciale gatto delle nevi di muoversi agilmente.

Per il montaggio sono state apportate modifiche sostanziali al design: la Casa di Yokohama ha infatti rialzato le sospensioni e il baricentro (+58,4 cm), allargato i passaruota e installato protezioni per la neve. Lo Sport Utility Vehicle riesce a scalare versanti innevati con pendenze fino a 45 gradi e ad una velocità massima di 100 km/h.

L’American Truck Track (sistema Dominator) ha fornito i cingoli, che misurano 53,3 cm di altezza, 121,9 cm di lunghezza e 223,5 cm di larghezza. Ogni cingolo riceve potenza dalla trazione integrale abbinata al cambio automatico Xtronic.

Dal punto di vista meccanico il crossover giapponese mantiene lo schema della X-Trail, caratterizzato da un motore 1.6 litri turbo benzina da 160 cv, gestiti da un cambio a variazione continua e scaricati sulla trazione integrale.

Da ottobre i bus rossi a due piani di Londra saranno elettrici al 100%

Una delle icone di Londra insieme alle cabine telefoniche rosse e ai black cab sta per cambiare: i double decker bus, gli autobus rossi a due piani, ideali per godersi in movimento il panorama della capitale britannica, molto presto saranno alimentati totalmente dall’energia elettrica. Ad annunciarlo è stato il sindaco Boris Johnson durante il Clean Bus Summit.

Londra sarà dunque la prima metropoli al mondo a far circolare autobus totalmente elettrici. L’inaugurazione avverrà ad ottobre sulla linea 16 che collega la centralissima Victoria Station all’area nordovest della città. I double decker elettrici si affiancheranno agli autobus classici ad un piano, in circolazione dal 2013, e a quelli a due piani e con motore ibrido diesel – elettrico, i Routemaster, in circolazione da circa tre anni.

A costruire e implementare gli electric double decker per la TFL (Transportation for London) sarà un’azienda cinese, la BYD, che è riuscita a sperimentare una batteria elettrica in grado di alimentare vetture molto pesanti come, appunto, i bus rossi a due piani con un’autonomia di 190 miglia.

Ad aprile la BYD ha potuto inserire al suo attivo la costruzione di più di 5 mila veicoli del genere testati in più di 150 città con circa 50 milioni di miglia di servizio. Aderiranno al programma presentato al Clean Bus Summit, che si pone l’obiettivo di far circolare entro il 2020 40 mila autobus elettrici in almeno 24 città nel mondo, anche multinazionali del calibro di Volvo, Optare Mercedes ed Evobus.

All’aeroporto di Stoccolma una cabina ricrea il meteo della località di destinazione

Al terminal 5 dell’aeroporto Arlanda di Stoccolma è possibile vivere un’esperienza molto particolare: il Climate Portal installato presso lo scalo permetterà di simulare il clima della destinazione che si sta per raggiungere. L’iniziativa fornisce un servizio utile e accessibile gratuitamente a tutti i viaggiatori in partenza: prima di salire a bordo si ha la possibilità di conoscere, anzi sperimentare le condizioni meteo che si troveranno all’arrivo e di conseguenza ci si potrà vestire in maniera adeguata, evitando così, una volta scesi dal velivolo, di trovare un’escursione climatica inaspettata.

Il portale è composto da tre ambienti diversi: uno che simula un clima molto caldo, uno molto freddo e uno che riporta quello di una grande città affollata. Per ricreare le condizioni ideali la struttura utilizza condizionatori, simulatori di vento e supporti audiovisivi. Il risultato è del tutto realistico e, grazie al collegamento con numerose stazioni meteorologiche, il simulatore climatico è in grado di replicare in tempo reale il clima nella località di arrivo.

Secondo Michael Persson Gripkow, responsabile marketing della società che gestisce l’aeroporto,  «grazie al Climate Portal lo scalo non solo riuscirà a portare i passeggeri nelle destinazioni che preferiscono ma riuscirà anche a portare le destinazioni direttamente ai viaggiatori».