Archivio per la categoria ‘Stile’

Il personaggio Lego arriverà a giugno insieme al bimbo nel passeggino spinto dal papà

Gli omini della Lego che vanno per la maggiore sono per lo più poliziotti a caccia di ladri o vigili del fuoco impegnati a spegnere incendi oppure astronauti sullo Space Shuttle o su navi spaziali fantascientifiche in guerra contro perfidi cattivi. Ora a tutti questi personaggi se ne aggiungerà uno, per la prima volta al passo con i tempi: un omino su sedia a rotelle.

Dopo i primi rumors l’azienda danese ha ufficialmente confermato che lancerà a giugno la prima minifig disabile, una mossa che va incontro alle richieste di una maggiore attenzione alla diversità anche nei giochi.

Come mostrato alla Spielwarenmesse, fiera in corso a Nürnberg (Germania), oltre all’omino in sedia a rotelle nel nuovo set “Fun at the Park” apparirà anche un bebé in passeggino e a spingerlo sarà un barbuto papà, giusto per rispettare pure la parità di genere.

Bere frequentemente tè mantiene le arterie meno rigide

Un gruppo di studiosi diretto da Qing-fei Lin dell’Ospedale Municipale di Wuyishan, in Cina, ha comprovato che la consumazione abituale di tè può salvaguardare dalla contrazione dei vasi arteriosi, condizione associata ad un maggior rischio di malattie cardiovascolari e morte.

I ricercatori lo hanno scoperto esaminando il consumo della bevanda da parte di più di 5mila individui uomini e donne tra i 40 e i 75 anni. Il tè può produrre effetti benigni soprattutto per i soggetti che l’hanno consumato abitualmente per più di 6 anni e in quantità maggiori di 10 grammi al giorno. Le prove si sommano a quelle ricavate in altri studi condotti su altre popolazioni.

Gustata in luoghi del mondo lontani geograficamente e oggetto di rituali di alcune tradizioni questa bibita contiene sostanze bioattive presenti nelle foglie di Camellia sinensis, la pianta da cui si estrae la materia da infusione. L’elevata concentrazione di catechine è unica, soprattutto di epicatechine, considerate le componenti responsabili di molti dei potenziali giovamenti del tè. Meno vengono processate le foglie maggiore è la dose di catechine.

Non solo spa: alle Terme di Chianciano si stimolano tutti i sensi, compreso il gusto

Le moderne spa corrispondono al concetto di terme degli antichi Romani: salus per aquam, il benessere attraverso l’acqua. Le acque termali, però, possono stimolare tutti e cinque i sensi. A dimostrarlo sono le Terme Sensoriali, una proposta delle Terme di Chianciano, in provincia di Siena, che uniscono i benefici classici delle cure termali a quelli della naturopatia.

Lo scopo è armonizzare il campo energetico della persona agendo sui cinque elementi: acqua, fuoco, terra, aria. Per farlo si possono seguire quattro percorsi sensoriali diversi. Il primo, depurativo, è suggerito per disintossicare corpo e mente provati da cattive abitudini alimentari, uno stile di vita scorretto, disfunzioni intestinali e un’eventuale assunzione prolungata di farmaci. L’effetto è drenante e purificante.

Il percorso rilassante è consigliato in caso di ansia e agitazione, emicranie muscolotensive e vasomotorie e stress e allevia le tensioni muscoloscheletriche. Quello energizzante aiuta nei casi di calo energetico e abbassamento delle difese immunitarie, ansia, insicurezza, attacchi di panico o agitazione e, in generale, deperimento psicofisico. Infine il percorso riequilibrante è pensato per armonizzare nel complesso corpo, mente e spirito.

Al termine del percorso si può stimolare anche il gusto grazie agli effetti della tisana.