Posts contrassegnato dai tag ‘Expo’

Ristoranti e supermercati francesi dovranno destinare il cibo in scadenza ai poveri

La Francia dichiara guerra allo spreco alimentare promulgando due nuove leggi: una emenderà la vigente normativa che impone ai supermercati di gettare via il cibo prossimo alla data di scadenza, l’altra cambierà la condotta dei ristoratori in merito alle doggy bag. Ancora poche settimane e il Senato sarà convocato per approvare in via definitiva le disposizioni.

Gli empori con superficie di vendita superiore ai 400 metri quadrati dovranno destinare il cibo in scadenza ad enti di beneficienza: lo spreco della grande distribuzione sarà così ridotto donando i prodotti non più vendibili ai poveri. Inoltre i generi alimentari potranno essere trasformati in mangime per animali o compost. I marchi della grande distribuzione dovranno stendere convenzioni con organizzazioni meritevoli, pena il versamento di un’ammenda pari a 75 mila euro o la carcerazione fino a 2 anni.

La battaglia contro lo sperpero di cibo passerà altresì per la legittimazione, anche per i clienti dei locali d’Oltralpe, della richiesta della doggy bag, la confezione in cui sarà possibile portare a casa gli avanzi del proprio pasto. L’onere di fornire il servizio scatterà per tutti i ristoranti che servono almeno 180 piatti al giorno.

Annunci

Gioielli a forma di pasta celebrano l’Expo 2015

Anche Stroili celebra l’Esposizione Universale Milano 2015 e lo fa con una speciale collezione di gioielli che si ispira ad un prodotto italiano che tutto il mondo ci invidia: la pasta. I bijoux della Pasta Couture Collection riproducono, infatti, i più famosi formati di pasta, dai rigatoni in metallo dorato alle leggere farfalle che sembrano voler spiccare il volo.

La capsule collection è al centro dell’asta benefica indetta da Charity Stars, partita mercoledì e il cui ricavato sarà destinato a sostenere le attività di 1 Caffè onlus, l’associazione no profit fondata dall’attore torinese Luca Argentero per raccogliere fondi a sostegno delle piccole onlus italiane.

I braccialetti a forma di pasta sono realizzati in argento 925 riciclato, satinati a mano e resi ancora più preziosi da cubic zirconia: quattro modelli davvero “gustosi”.

L’Itis “Avogadro” di Torino ha scoperto che si può ottenere energia da mirtilli e barbabietole

L’energia si ottiene anche dalle piante. È questo il rivoluzionario risultato del progetto “Energy from Vegetables” dell’Istituto Tecnico Industriale “Amedeo Avogadro” di Torino. Sotto la guida del professor Antonio Mandarano e del giovanissimo ricercatore universitario Matteo Giardino e con a capo la talentuosa studentessa Irene Pomero gli allievi hanno lavorato sulle Celle di Grӓtzel, una tecnologia recente che ha ottenuto il Millenium Technology Grand Prize 2010, utilizzando coloranti di origine vegetale.

Le Celle di Grӓtzel sfruttano l’energia del Sole per produrre circa 1 volt di elettricità riproducendo in laboratorio una fotosintesi artificiale. Si tratta di energia fotovoltaica più “green” ed economica di quella tradizionale: niente silicio, che è un componente tossico, ma biossido di titanio e coloranti naturali che insieme agli elettroliti sono i componenti necessari a produrre energia. Particolarmente utili si sono dimostrati essere i coloranti ricavati da mirtilli, barbabietole e fiori di cristantemo.

«Le Celle sono tra le scoperte più innovative nel campo della chimica fisica e dell’energia, questo settore mi ha sempre appassionato», sostiene Giardino. La ricerca si è aggiudicata il concorso “La scuola per Expo 2015” promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e sarà esposta giovedì prossimo al Padiglione Italia.